Neuroradiologia

neuroradiologia

La valutazione di molte patologie cranio-vertebrali è uno dei compiti primari della Neuroradiologia, che condivide le principali tecnologie con la Diagnostica per immagini.

La tomografia assiale computerizzata (tac) e la risonanza magnetica consentono agli operatori lo studio delle patologie dell’encefalo, del massiccio facciale, delle orbite, della sella turcica e delle rocche petrose, oltre che di tutta la colonna vertebrale.
Sia la tac che la risonanza possono essere accoppiate alla tecnica angiografica, che consente la visualizzazione delle arterie e il rilevamento di eventuali problemi per il flusso del sangue, come ad esempio occlusioni o aneurismi.
Accanto alla diagnostica si svolge un’attività interventistica, ad esempio per la prevenzione ed il trattamento dei crolli vertebrali dovuti a tumori ossei o alla osteoporosi:
grazie alla tecnica vertebroplastica è possibile l’iniezione di un cemento speciale, che consente anche la riduzione del dolore vertebrale legato alle frattura ed alla malattia.
Per l’accesso alle prestazioni da parte degli utenti esterni è necessaria la richiesta di uno specialista, accompagnata dall’impegnativa del Medico di base.