Nefrologia e Dialisi

Nefrologia-con-Emodialisi---ingresso-dialisi

La Nefrologia si occupa di tutte le patologie renali.

Poiché si tratta di malattie che tendono a cronicizzarsi ed a interessare persone con un’età media in costante aumento, sempre più frequentemente iniziano la dialisi pazienti anziani con ipertensione arteriosa, diabete e malattie cardiache.
È molto importante, perciò, diagnosticare precocemente la insufficienza renale, in modo da rallentarne la progressione: ecco perché gli operatori sono impegnati nella prevenzione delle nefropatie croniche con un ambulatorio dedicato, che si affianca a quello per la gestione delle complicanze della uremia.
L’unica attività non prevista è quella di trapianto, anche se viene facilitato l’inserimento dei pazienti nelle liste d’attesa. Si svolge comunque attività di consulenza periodica (follow-up) ai pazienti che già hanno subito il trapianto del rene.
La emodialisi viene effettuata attraverso la modalità standard (bicarbonato dialisi) o metodiche alternative di tipo diffusivo-convettivo.
Vi sono 12 postazioni di rene artificiale per l’attività ambulatoriale, a cui si affiancano 2 postazioni per le urgenze e per i degenti e 2 postazioni per i pazienti positivi all’Antigene Australia. Postazioni dedicate sono previste anche per i pazienti con anticorpi del virus dell’epatite C. Il reparto è dotato di una piccola sala operatoria, dove si effettuano gli interventi chirurgici preliminari per l’accesso vascolare, necessario per le successive sedute di emodialisi.
Gli operatori seguono anche pazienti in dialisi peritoneale: questa tecnica, che non necessita del rene artificiale, può essere praticata direttamente a casa del paziente, con tutti i benefici che ne derivano.